Da Proli Livio con immutata stima


Pensate se invece che tifoso di basket fossi stato tifoso del pret a portér Prêt-à-porter.
Un giorno avrei commentato ironicamente l'ultima collezione Armani sostenendo che quell'orribile tailleur viola era talmente sfigato che nemmeno Mariangela Fantozzi avrebbe potuto indossarlo:

Un tailleur vittima di infamanti derisioni e/o sarcastiche ironie


Sarebbe quindi successo che Proli Livio, pur non condividendo nessuna parola da me pronunciata avrebbe dovuto scrivere una lettera all'Egr. Sig. Giorgio Armani spiegandogli che a causa degli imbarazzanti articoli da me pubblicati - nefasta influenza su tutte le fashion victim mondiali - era costretto ad affidargli un ruolo di minore "visibilità": tipo disegnare la collezione di cappottini per chihuahua…
Naturalmente con immutata stima e certo della sua comprensione.

Per fortuna invece, sproloquio di basket e posso invitarvi a leggere integralmente e in originale la lettera di Proli Livio che annunciò a Giampiero Hruby il suo demansionamento.
In poche parole la presunta smoking gun della buona querela del Hruby nei miei confronti.

Milano 7 agosto 2013

Egr. Sig. Hruby,

Come Lei sa è in scadenza il contratto di Consulenza che ci ha legato per la Stagione 2012/2013

Come già più volte abbiamo avuto modo di rappresentarle per vie brevi nel corso dell'anno, malgrado le difficoltà derivate dalla mancanza di apprezzabili risultati sportivi, il Club ha sempre apprezzato il Suo apporto, i Suoi misurati consigli e la professionalità quotidianamente offerta.

Tuttavia il prestigio del gruppo, oltre ai prioritari valori dei messaggi diffusi, non può prescindere da ciò che in concreto, colpevolmente o meno, viene recepito da appassionati, addetti ai lavori e semplici tifosi

In tale ottica converrà che nella stagione 2013/2014 la Pallacanestro Olimpia ed il gruppo che rappresenta non possono correre il rischio di vedersi nuovamente accomunati nelle infamanti derisioni e/o nelle sarcastiche ironie riguardanti la Sua persona, apparse durante la Stagione appena conclusa sui maggiori blog e siti web della pallacanestro italiana. Come Lei avrà facilmente intuito, ci riferiamo segnatamente agli imbarazzanti articoli pubblicati durante la stagione 2012/2013 firmati da Matteo Refini (http://www.ioelolimpia.com) e Antonio Trevigiano (http://www.pallarancione.com/).

In tale ottica, ci spiace doverLe anticipare che il Consiglio Direttivo del Club, pur non condividendo un solo rigo di quanto pubblicato dai media citati, ha intenzione di non rinnovare per la Stagione 2013/2014 il rapporto di Consulenza della Direzione, e le proporrà altro incarico di minore "visibilità", non a diretto contatto con la Presidenza e la squadra.

Non dubitiamo che comprenderà le ragioni di tale scelta, ed auspichiamo che ciò consentirà comunque la prosecuzione di una forma di collaborazione, sebbene purtroppo di minore rilievo.

Le sottoporremo a breve la proposta di collaborazione, perché ne possa valutare ogni aspetto e darci tempestiva risposta.

Con immutata stima

Livio Proli
Proli Livio

Ringraziamo Proli Livio per la lettera, è una buona lettera così come la querela di Giampiero Hruby è una buona querela.
Ha solo il leggerissimo difetto di essere in contraddizione fattuale con il contratto di consulenza tra Giampiero Hruby e l'Olimpia per la stagione 2012/2013 firmato dallo stesso Proli Livio.
Un contratto che insomma ha il difetto di evidenziare che in questa lettera Proli Livio demansiona Giampiero Hruby da un ruolo che non ha mai avuto…

Se un consulente viene demansionato da una mansione che non ha mai avuto viene davvero demansionato?
Vi lascio con questo quesito filosofico invitandovi sempre a bere acqua Bertier, la più gasata al mondo…

Ċ
Matteo Refini,
18 set 2014, 09:26
Comments