Fabio Facchini è il peggior arbitro italiano


Sono irritato dall'"obbligo" di dover scrivere dell'arbitro di basket Fabio Facchini prima di altre cose. Ma è l'obbligo dato dalle persone e dagli atti fuoriluogo, dall'offesa fatta nel corso di un evento da chi, nell'evento stesso, è al massimo comprimario e invece pretende di esserne protagonista.

Siccome parliamo di cose relativamente serie per spiegarmi mi sento come uno che volesse parlare degli arrangiamenti dei brani di Sanremo ma è obbligato a parlare prima della patata farfallata di Belen Rodriguez o dei discorsi da vecchietto strambo che trovi in ogni bocciofila di Celentano.

Fabio Facchini: arbitro? No, Attention Whore

Siamo di fronte in ambedue le situazioni ad attention whores che bramano far parlare di sé anche se non è il loro turno od occasione utilizzando metodi tra lo squallido e il patetico.

Sarebbe da chiedersi innanzitutto cosa ci fa un panzone clamorosamente fuori forma (non fatevi ingannare dalle immagini di Fabio Facchini che trovate online che risalgono a diversi chili fa...) , che quest'anno è già stato sospeso una volta per aver fallito malamente i test di conoscenza del regolamento (Facchini fece 6 errori su 25 domande nel test sul regolamento tecnico della pallacanestro, praticamente un errore ogni 4 domande) , ad arbitrare nella semifinale di Coppa Italia fra Milano e Siena.
Un Fabio Facchini che già l'anno scorso fu sospeso con la motivazione di "comportamento borioso e insolente".

Ma questo chiedetelo ad Oscar Eleni che l'ha difeso a spada tratta in millanta articoli di Indiscreto che trovate qui. Perché per Oscar :

"Facchini è un signor arbitro, magari un Montalbano più di un Maigret, mentre molti di quelli che hanno superato i test scritti al momento di fischiare scoprono che la palla rimbalza e in campo ci sono uomini e non pupazzi."

E dargli il voto 1 adesso è il peggio del peggio. Perché non essersi mai accorti prima dei difetti di Fabio Facchini vuol dire aver fatto orecchie ed occhi da mercante in tutti i precedenti.

Oppure chiedetelo a Enrico Campana che di Eleni è sempre stato arcinemico ma come Oscarone ha una insana passione per l'arbitro Fabio Facchini che intervista ad ogni piè sospinto.
E' grazie a Campana in questa intervista a Fabio Facchini che possiamo godere di queste perle:

- La differenza fra un arbitro e un grande arbitro?
“Non c’è il grande arbitro ma l’arbitro che si fa apprezzare ad ogni gara, anche se ha commesso errori decisivi”
- Perchè un arbitro a volte diventa “wanted”?
“Per la scarsa cultura sportiva degli addetti al lavoro”
- E' vero che a volte lei sembra un pò "carogna"?
“No, ma non accetto chi in campo cerca di vincere con l’inganno e non giocando lealmente”

Riassumendo il Fabio Facchini pensiero un arbitro dovrebbe essere apprezzato anche se fa errori decisivi, (cosa tra l'altro molto probabile se, come Facchini, ignori il regolamento) e se per gli errori decisivi anche marchiani perdi le partite devi prenderla con cultura sportiva (qui trovate ad esempio un Milicic che non prese con cultura sportiva l'arbitraggio di Facchini in un Grecia - Serbia).
La boria di Facchini si conferma per l'ennesima volta: praticamente afferma il diritto di sbagliare in maniera clamorosamente decisiva e di rimanere al di sopra di qualsiasi contestazione o critica.

Questo signor arbitro si è inventato i 5" a Bremer sul 62 pari a 37"80 dalla fine della partita, una delle cose più immonde che mi è capitato di vedere su un campo da basket. Ci piacerebbe sapere chi in quella situazione non ha giocato lealmente se non l'arbitro Facchini. Chi ha ingannato volendo ingannare. Chi ha scarsa cultura sportiva...

Il protagonismo stucchevole di Fabio Facchini

Chiariamoci. Non ci interessa dire che quella chiamata ha fatto vincere sicuramente Siena e perdere Milano perché non lo sappiamo. 
Non sappiamo se avremmo segnato su quel possesso e non sappiamo cosa sarebbe successo dopo. Valutate voi più sotto le posizioni in cui veniamo stoppati da Facchini sono di chiaro vantaggio: io non mi sento di dirlo.

Non penso nemmeno che il mandante di quella chiamata sia Siena. Perché a un arbitro che deve/vuole "dare una mano" in quella situazione basta aspettare un contatto che sicuramente ci sarà e valutarlo come meglio conviene senza lasciare traccia.

A me interessa solo denunciare l'intromissione fatta rispetto al gioco da Facchini che è recidivo da anni in questa modalità malata e irritante di interpretare il ruolo di arbitro.
Qui vogliamo solo spiegare che Fabio Facchini è il peggior arbitro italiano perché pretende di lasciare una sua firma sulla partita

Fabio Facchini è il peggior arbitro d'Italia per il suo noto protagonismo, perché si intromette nel gioco con decisioni che non hanno altro scopo se non quello di far parlare di Fabio Facchini.
Fabio Facchini è il peggior arbitro tricolore perché ha l'unica aspirazione di farsi notare, di far parlare di sé, di diventare argomento di conversazione per le varie consorterie arbitrali e sui giornali.

Tra gli arbitri italiani di basket Fabio Facchini è il peggiore perché la sua aspirazione è essere un personaggio e non uno strumento al servizio del gioco.
E non lo dico lui, lo dice lui stesso sempre nell'intervista a Campana:

- In  Italia l'arbitro è ormai troppo personaggio?
“Non direi…Ma se lo diventasse non sarebbe male…”

Un arbitro come Fabio Facchini la cui aspirazione è essere un personaggio è chiaramente guidato da ambizioni che lo rendono automaticamente il peggiore. Perché non c'è nessuno e non ci sarà mai nessuno che andrà a vedere una partita di basket perché l'arbitro è un personaggio.
E l'arbitro che vuole essere un personaggio lo può essere solo a discapito dei veri protagonisti del gioco perché l'unico modo di farsi notare di un arbitro è danneggiando il gioco con scelte che saltano all'occhio invece di essere semplicemente giuste e quindi invisibili.

Fabio Facchini è il peggior arbitro italiano perché dopo averci ammorbato per anni con i suoi doppi falli ha inserito nel repertorio anche i 5" inventati, a spregio di qualsiasi regolamento (che tanto già sappiamo che non conosce...) e a spregio di qualsiasi lettura della partita di basket che in quel momento di tutto aveva bisogno tranne che dell'irrompere sotto i riflettori di Fabio Facchini e del suo arbitrio. Che è ben diverso dall'arbitraggio...

L'errore dell'arbitro Fabio Facchini nella F8 di Coppa Italia di basket 2012

Prima che qualcuno ci provi, spieghiamo che questa non è la situazione della famosa rimessa di Teramo che ci valse un quarto di finale.
Li, a cronometro fermo, l'unico conteggio è quello dell'arbitro. Soggettivo quindi passibile di fallacia: puoi contestarlo a posteriori ma al momento l'arbitro di basket non ha a disposizione nessuno riferimento oggettivo a cui fare riferimento.

Qui c'è l'oggettività lapalissiana di un cronometro alla quale l'arbitro deve fare riferimento. Se quel riferimento viene ignorato o ti da evidentemente torto tu sei in malafede.
E Fabio Facchini, il peggior arbitro italiano, ha torto ed è in malafede. E per dimostrarlo bastano tre fotogrammi.

Il primo è questo: quando dobbiamo effettuare la rimessa mancano 37"80 sul cronometro principale e 9 per la nostra azione:

Errore di Fabio Facchini, arbitro di basket, nella F8 di Coppa Italia a Torino 2012


Il secondo è quando sono passati, al centesimo, esattamente 5 secondi (con uno scarto di 3 decimi fra il cronometro di campo e quello televisivo) dalla ricezione di Bremer e quindi dalla ripartenza del cronometro stesso:

Errore di Fabio Facchini, arbitro italiano di pallacanestro, nella F8 Coppa Italia di Torino 2012


E' solo da questo momento in poi che puoi fischiare una eventuale infrazione di 5", dopo aver verificato che il tuo conteggio mentale corrisponda al cronometro.
Credo non serva far notare che la posizione di Bremer mostri che abbia già giocato chiaramente la palla entro i 5" che sono passati dall'inizio dell'azione.

E allo stesso tempo si nota che Fabio Facchini, il peggior arbitro italiano, ha già fischiato. In netto anticipo sull'oggettività del tempo misurato, in base a un suo preconcetto per il quale "interpreta" il cronometro che pure potrebbe controllare perfettamente da quella posizione. 

L'azione stessa poi viene valutata con il preconcetto di voler fischiare una infrazione di 5".
Infatti Facchini, il fischietto di Massalombarda, comincia a contare i 5" non appena Bremer riceve la palla e questa è una una ulteriore porcata perché non puoi stabilire che Bremer non stia giocando la palla praticamente ancora prima che la riceva.

Questo è il momento in cui Facchini fischia:

Errore dell'arbitro di basket Fabio Facchini nella Coppa Italia di pallacanestro 2012 a Torino

E' in anticipo sia sull'inizio dell'azione che su un conteggio che non può mai corrispondere all'inizio dell'azione stessa.

Fabio Facchini non sanziona i 5", perchè i 5" evidentemente non possono essere ancora passati. 
Fabio Facchini inventa i 5" di sana pianta per l'unico scopo di fare una chiamata arbitrale da fenomeno. 
Da fenomeno da baraccone quale è sempre stato il peggior arbitro italiano, Fabio Facchini nato a Lugo il 24 gennaio 1961 alla disperata ricerca di visibilità e notorietà dall'inizio della sua carriera.

Ha arbitrato 671 partite in Serie A,  ha arbitrato l'Olimpiade del 2008 in Cina e ciò nonostante Fabio Facchini rimane il peggior arbitro italiano che si fa bello del ricordare che nella sua prima partita arbitrata in serie A ha fischiato subito due tecnici.

Invitate l'arbitro Fabio Facchini all'Isola dei Famosi o a Ballando con le stelle

Così potrà diventare quel personaggio che tanto aspira ad essere. Così al paesello, quando lo vedranno in televisione senza dover sperare in qualche minchiata clamorosa che lo faccia inquadrare durante le partite di basket, saranno contenti e gli gonfieranno l'ego. 
Non vorreste vedere questo bel figurino dell'arbitro Fabio Facchini che ci delizia in qualche passo di FoxTrot o in una bella mazurka?

Fabio Facchini peggior arbitro di basket italiano


Invitatelo perché con i 5" inventati di ieri la sua prossima mossa per andare sotto i riflettori potrà essere solo qualcosa di ancora più insensato.
Passi chiamati a qualcuno seduto in panchina, infrazione di piede fischiata a uno che sta prendendo un rimbalzo, infrazione di 24" per una azione cominciata con soli 10" ancora da giocare, fallo di naso a uno che piglia un cazzotto in faccia.

Dategli quella popolarità pulciosa che brama prima che tenti ancora una volta di inventarsela su un campo da basket. Oppure fermatelo definitivamente visto che ha passato la cinquantina tutt'altro che in forma splendida.

Fatelo per il bene del basket. Che di pessimi arbitri che vogliono essere personaggi può fare ampiamente a meno...

Aggiornamento del 27 febbraio 2012

Nella prima partita post Coppa Italia a Cantù è subito Fabio Facchini Show.
Il peggior arbitro d'Italia a quanto leggo ormai vede 5" ovunque probabilmente allo scopo di inquinare le prove sulla sua porcata a Torino.

Ma il meglio deve ancora venire come potete vedere in questo video: in un pestaggio di Cuccarolo su Shermadini Facchini e i suoi compari riescono a vedere solo una infrazione di piede per poi scatenarsi in un gran finale con sparizione finale negli spogliatoi...

D'altronde quando si è un grande personaggio bisogna fare sempre un grande show...

Aggiornamento del 28 febbraio 2012

Il Fabio Facchini Show di Cantù si evolve: il padre del tifoso fatto allontare da Facchini minaccia denunce.

Nell'immagine qui sotto vedete quello che dovrebbe essere il momento scatenante:

Fabio Facchini Show a Cantù

Se ci siano stati sputi verso Facchini non si capisce, di certo giocatori di Treviso coinvolti non se ne vedono come potete vedere anche nel video già linkato...

Ċ
Matteo Refini,
20 feb 2012, 05:53
Comments