Kiwane Garris Alé! Kiwane Garris Alé!


VidiVici Bologna vs. AJ Milano 78 – 81

Merito dei miei sacrifici scaramantici, qui a rifare le stesse cose fatte per gara 2 e 4 contro Varese. Ma merito soprattutto della prova mostruosa di Kiwane Garris, senza dubbio l’effort individuale più clamoroso dell’anno in casa Olimpia.

Perché 33 punti un esterno li può fare ma una valutazione di 46 significa un match praticamente perfetto: il suo primo errore dal campo è venuto al 26′ dopo avere segnato 27 punti con 3/4 da 2, 4/4 da 3, 9/10 ai liberi, 3 recuperi e 8 falli subiti.
Quando esce lascia Milano sul +8 e praticamente metà dei nostri punti sono segnati da lui. E’ il capo delle fronde interne? Mah! Non ho gli elementi per valutarlo. Posso solo constatare che, come già succedeva con my home boy Jerry, ci sono sfide individuali che esaltano certi giocatori: chi è l’ex NBA stasera? Chi merita più soldi? Chi è il titolare?

Prova mostruosa che ha rischiato di essere il più classico dei losing effort per le antipatie di Sasha DJ che probabilmente a volte giocherebbe in 4 pur di non mettere Fajardo al posto di un Blair più dannoso del diserbante.
E proposito di diserbante, deve averne bevuto un po’ Green, per diventare un verde sempre più sbiadito e alla fine quasi una pianta velenosa che rischia il patatrac.
Tornando al discorso chi è il titolare mi chiedevo quale senso abbiano molti nostri balletti nei quintetti iniziali. Tengono in tensione positiva i giocatori? Alimentano le gelosie? Hanno motivi tattici? Sono casuali? Non so darmi una risposta, aspetterò il 15 luglio.

Il Giovane Dio nel campo che lo vide stupire nella semifinale di Coppa Italia riserva le magie per l’ultimo quarto con 8 punti fondamentali. E Calabria da qualche segno di semivita non sbagliando i liberi decisivi.

Nell’esaltazione della vittoria rimane la sensazione che Bologna sia una squadra e noi una armata Brancaleone che deve sempre trovare l’eroe di giornata per farne il suo condottiero verso la vittoria. Nell’andamento del match si è visto per l’ennesima volta come la VidiVici muoia e risorga sempre e soltanto dai 6,25: avanti nei momenti in cui si tiene sopra al 40%, sotto non appena le percentuali calano.

Le chiavi di intepretazione per gara 3 quindi sono semplici: chi sarà il nostro wonder boy di giornata? Quanto sbaglieranno loro?

Comments