Facile fare i gay con il culo degli altri


Si, proprio facile fare i gay con il culo degli altri...
Scusate l'incipit che non è bello, non è fine e non è politically correct. Ma rende l'idea.

Vogliamo l'Olimpia a Milano? Bene. C'è un venditore, poniamo che ci sia un compratore o meglio qualcuno disposto a pagare i debiti prossimi venturi del basket a Milano. Il problema è che il venditore ha messo un prezzo, un prezzo che qualcuno è ben disposto a pagare per avere la possibilità di pagare i debiti prossimi venturi del basket. Ma non a Milano, altrove, dove dello specifico altrove poco alla fine ce ne cale.
Chi è disposto a pagare i debiti venturi del basket a Milano non può o non vuole pagare questo prezzo poiché, a ragione, ha ben chiaro che già i debiti venturi non saranno uno scherzo.

Allora. Il prezzo dell'Olimpia a Milano è 1.200.000 (unmilioneduecentomila) Euro, che è una bella cifra anche divisa per due, per tre e financo per dieci.
Se invece noi la dividiamo per, diciamo 4000, fa 300 €. Che vuol dire che se tutto un PalaLido facesse un abbonamento per un anno al prezzo medio di 300 Euro l'Olimpia rimarrebbe a Milano e uno, due, tre pazzi - quelli che sono - potrebbero cimentarsi in questa folle impresa che è tentare di restare a galla facendo basket professionistico a Milano.

La dico piatta piatta: se oggi a Milano e dintorni non ci sono 4000 persone veramente (e intendo veramente) disposte a spendere 300 Euro in un anno per tenere il basket sotto la Madonnina è giusto che ce ne andiamo a fare in culo e morta li.
E non rompiamo i coglioni con le manifestazioni e le lettere e le petizioni e i cazzi buffi che anche centomila in piazza non servono a nulla se a mettere mano al portafogli poi sono in 500. Basta con questa retorica della voce della piazza, dei beau geste da 4 soldi anzi meglio gratis, dei girotondi e dell'indignazione hard discount.

Tutto ha un prezzo e non ci sono saldi né sconti. Ci piace credere che il prezzo della pace sia quello della bandierina da balcone? Ci piace credere che il prezzo del basket a Milano lo debba pagare sempre lui (- Lui? chi lui? tu? - No, lui! - Ma lui noi? - No, lui lui - Ma lui chi? - Lui esso! - Aahhhh!! Lui fesso!?! - Esatto! Lui fesso!!)?

Bene. Com'era? Ah si: facile fare i gay con il culo degli altri...

Comments