Home‎ > ‎Quick & Dirty‎ > ‎

La due diligence su Sportitalia 2.0

pubblicato 16 set 2014, 07:32 da Matteo Refini   [ aggiornato in data 16 set 2014, 07:32 ]
Leggo che Sportitalia, dopo averci regalato i Mondiali e le finali della Liga ACB, ha fatto alla Legabasket una proposta molto articolata di copertura del prossimo campionato di Serie A.

Mi viene da dire: "Bene". Anzi: "Molto bene".
Però mi sovviene anche che non più di 2 anni fa Sportitalia trasmetteva Eurolega ed NBA, fino a quando, di punto in bianco, è fallita.
Il come e il perché del fallimento improvviso della Sportitalia 1.0 non mi è molto chiaro. Non mi è altrettanto chiaro come Sportitalia 2.0 rinasca come araba fenice in così poco tempo e con prospettive a lungo termine diverse ma l'importante è che sia chiaro a chi deciderà se accettare questa proposta.

E' da tempo che penso che la malattia di fondo del basket italiano di vertice sia l'avventurismo e il cenerentolismo, un misto di ambizioni, hubris e spirito cicalesco per cui le "splendide realtà" si bruciano facendo gli squadroni per due anni e soffocando nei debiti al terzo.
Se dovessi decidere io la mia domanda discriminante sarebbe sull'offerta che Sportitalia mi fa per il campionato 2016-2017. Ovvero ci sono le basi per discorsi a lungo termine…

Perché altrimenti la splendida copertura che sicuramente Sportitalia 2.0 farà del prossimo campionato rischia di essere la solita "favola" tipica del basket italiano: bella ma breve…
Comments